sabato 10 marzo 2012

trentini in piazza per l'autonomia: programma

I manifestanti verranno prelevati da dei bus navetta della provincia forniti di tutti i confort. I punti di raccolta saranno dislocati presso malghe e gioiellerie. A dirigere gli slogan sarà la sat. Il testo, composto di una bestemmia e un grugnito, verrà ripetuto a intervalli regolari. Tra i discorsi più attesi, quello del presidente della provincia, che riaffermerà la specificità della polenta della Valsugana. Seguirà la candidatura di Cles come sede per le olimpiadi del 2030. Al termine della manifestazione le bandiere verranno collocate negli appositi contenitori. L'obiettivo è battere il record di percentuale di bandiere riciclate. Alla manutenzione della piazza (caricamento a spalla di ubriachi e di astemi che lo sembrino), saranno preposti extracomunitari di Mantova e di Dakar. Il rientro presso i bar per l'aperitivo avverrà in fila per tre, col resto di due.

1 commento:

Annalisa Dolzan ha detto...

bellissimo! mancano i trotterellanti però..