giovedì 30 dicembre 2010

martedì 28 dicembre 2010

più in alto di Brembate di sopra

A Brembate di Sopra una tredicenne di nome Yara è scomparsa. si cerca in un centro commerciale in costruzione.
A volte, come in questo caso, bastano un paio di frasi per dipingere uno scenario. A Brembate, subito dopo la sparizione della ragazza e una cantonata degli inquirenti, comparvero dei striscioni che inneggiavano alla cacciata degli extracomunitari.
Ora i genitori si fanno vedere in chiesa, chiedono notizie e pietà.
Ipotizziamo che questo dramma fosse accaduto ad un'altra famiglia dello stesso paese.
Forse i genitori di Yara li avremmo trovati dietro quegli striscioni, a pretendere giustizia sommaria, a esaltare la loro cultura celtica da centro commerciale e a dire che quei morti di fame di negri se ne devono andare.
Forse no, ma più probabilmente sì, in un comune dove il sindaco è della Lega nord.
Che, come i suoi concittadini, non ha forse neanche per un attimo considerato che magari a quest'ora la ragazza è semplicemente in un posto migliore.

lunedì 27 dicembre 2010

Casini

Quando vuol dimostrare la sua onestà, Casini ricorda che il suo partito è l'unico all'opposizione da due legislature di seguito. Ricorda un po' l'inter negli anni in cui arrivava sempre seconda dietro la Juve che corrompeva gli arbitri. Poi si è scoperto che, semplicemente, offriva di meno.

affondare nel mar chionne

domenica 26 dicembre 2010

nervi a fior di pd

Giorni fa, nel corso della discussione per il decreto Gelmini, l'onorevole Finocchiaro, visibilmente disturbata dal vocìo nell'aula, si è esibita in una scena isterica. Si è rifiutata di concludere, ha detto che non si tratta così il presidente del principale gruppo di opposizione e ha sbattuto il microfono.
Qualche mese fa in un dibattito televisivo Vendola aveva mandato a quel paese il ministro La Russa: Sinistra, ecologia e volgarità. In altri studi televisivi, non molto prima, D'Alema aveva testualmente invitato un giornalista ad andare a farsi fottere.
C'era una volta quel Valium di Prodi. Ora, senza una crisi di governo, alla sinistra non resta che una crisi di nervi.

- 117 giorni a Venerdì Santo

Piccolo, hai i giorni contati.

venerdì 24 dicembre 2010

buon 24 dicembre

E non ha bisogno di alcuna arma, di alcuna astuzia, finchè la mancanza di Dio aiuta. (Holderlin)

giovedì 23 dicembre 2010

a che serve un ministro

sniff, sniff. cos'è quest'odore di arbre magique? La ministro dell'ambiente che si agita. (Nella foto un certo Simon Prestigiacomo)

mercoledì 22 dicembre 2010

bari

Pare che il Milan di Berlusconi stia per comprare il barese Cassano. In effetti alle elezioni il favore dei tifosi potrebbe essere decisivo perchè la Puglia è una regione in bilico: forse Vendola segna meno, ma le spara più grosse.

lunedì 20 dicembre 2010

Obamami, Michelle

Due anni fa, quando Obama fu eletto presidente degli Stati uniti, il Manifestò scrisse che da quel momento l'aria, certo magari non subito, sarebbe cambiata anche in Italia. Sarà l'amor di patria, la voglia di non sentirsi cittadini di una colonia, ma oggi possiamo orgogliosamente continuare a tossire.

domenica 19 dicembre 2010

qultura

TRENTO - Tutto inizia con un'affermazione di Flavio Santini , consigliere comunale del Pd, che il 26 maggio nell'aula di palazzo Thun catechizza l'opposizione: «Siete una minoranza culturalmente limitata». Da quel momento tutte le «chicche» pronunciate in aula dai colleghi sono state puntigliosamente appuntate da Marco Tomasi e Claudio Villotti. Vi proponiamo i passaggi più esilaranti, riportando anche i commenti, proposti tra parentesi, dei due autori. Fabio Armellini (Patt): «...obiettivi da perseguitare... il Comune deve perseguitare obiettivi di convivenza». (Siamo perseguitati già abbastanza). Giovanna Giugni (Idv): «...per favore silenzio che non riesco a capire quello che dico». Gabriella Maffioletti (Insieme): «...voci ben informate...» Claudio Villotti (Lega Nord): «...qui per far quadrare i conti ci vorrebbe Quello che moltiplicava i pani e i pesci...» Lucia Maestri (assessore alla cultura - Pd): «...per il momento moltiplichiamo solo i pani». (Colpito e affondato). Fabio Armellini (Patt): «...non sento quando sto al posto del mio banco». Vittorio Bridi (Lega Nord): (in sede di votazione) «Presidente ho sbagliato a sghicciare». Paolo Biasioli (assessore all'urbanistica - Upt): «...procediamo piano piano ma abbastanza velocemente» Gabriella Maffioletti: «...favorire la creazione di spazi per la penetrazione dei piccoli animali». (Cosa avrà voluto dire?) Ivana Di Camillo (Pd): «...non siamo qui per togliere la patata dal tavolo, per sottrarsi al dibattito». Gabriella Maffioletti: «...interi cittadini hanno abbandonato i luoghi idilliaci in piazza Dante». Gabriella Maffioletti: «...orinava dietro una pianta ornamentale». Violetta Plotegher (assessore alle politiche sociali - Pd): «...sportelli atti a creare animali da tutto il mondo». Daniele Bornancin (Pd): «...ci incartiamo sulla carta per la cacca dei cani». Vittorio Bridi: «...essere assaliti di notte dipende anche dallo charme» (Vittorio, tu puoi andare tranquillo). Vittorio Bridi: «...l'Italia non è il paese del Bentegodi». (Un mito) Vittorio Bridi: «...ci sono già i forni per gli immigrati» (Fondi Vittorio, fondi) Andrea Merler (Pdl): «L'assessore Biasioli non è venuto il 14 ma due giorni dopo». Vittorio Bridi: «Per l'esattezza l'assessore è venuto in commissione» (Misteri erotici) Renato Pegoretti (presidente del consiglio): «Bridi si è tolto la parola da solo, adesso gliela ridò» (Miracolo, altro che Lourdes) Bruna Giuliani (Lega Nord): «...in commissione è stato parlato». Bruna Giuliani: «...è stata proposta una proposta». Vittorio Bridi: ...il metodo ha infierito sulla discussione». Flavia Fontana (Upt): «...una volta allattavano solo le mamme, adesso ci sono anche i papà». Francesca Gerosa (Pdl): «Porto questa sciarpa con fatica, è di mio marito interista» (Ottimo marito!!) Antonio Coradello (Pdl): «...c'è solo il fumo ma non l'arrosto, forse ci sono le luganeghe per i soliti amici». Gabriella Maffioletti: «...come dice il codice civile della strada». Fabio Armellini: «...l'amministrazione ha una bilancia che pesa tutti i cittadini». Bruna Giuliani: «Accolgo a piene mani le osservazioni di Porta». Fabio Armellini: «Chiedo un intervento definitivo per dare su via della Decima un po' di respiro alle case che si affacciano». Eleonora Angeli (Upt): «In medium stat virtus». Vittorio Bridi: «...evitare l'inquinamento dell'aria acustica». Claudio Cia (Civica per Trento): «...credo sia più facile prendere un'anguilla con le mani che una risposta dall'assessore Marchesi». (Un po' come la storia del cammello e della cruna) Sindaco Andreatta: «...la mediazione lascia sempre l'amaro in bocca» (Piano con gli amari, Sindaco) Renato Pegoretti: «...il consigliere Sembenotti non è più tra noi» (E chi va a dirglielo alla famiglia?) Andrea Merler: «Opero su di me un'opera di restringimento» (Che sia in dieta?) (www.ladige.it)

giovedì 16 dicembre 2010

mercoledì 15 dicembre 2010

benissimo

Calearo, un deputato incerto fino all'ultimo, ha dichiarato che colleghi del PD lo avevano pregato di votare la fiducia a Berlusconi. Che Berlusconi ieri vincesse conveniva a tutti. A Berlusconi per salvare sè stesso dai giudici e l'Italia dai comunisti, a molti deputati che con l'attuale legge elettorale perderebbero il posto, e all'opposizione, che da domani può avere il governo in pugno senza subire l'accusa di ribaltone nè pagare il dazio delle misure impopolari che il debito pubblico pretende. Per la cronaca, anche Calearo alla fine s'è convinto.

lunedì 13 dicembre 2010

.

Il fumetto mettetelo voi

domenica 12 dicembre 2010

ultima cena?

più i politici si danno reciprocamente del giuda, più rivaluto la statura politica di Barabba.

venerdì 10 dicembre 2010

comprami, io sono in vendita

Con l'avvicinarsi del voto di fiducia s'intensificano le voci sulla compravendita di parlamentari. Deputati improvvisamente si appellano alla responsabilità e intanto saldano ilmutuo della casa. Un voto non vale poi tanto: per un sì basta quanto un giocatore del Milan guadagna in un mese. C'è chi si scandalizza. Di solito chi fino a ieri diceva che i parlamentari guadagnassero troppo. E che oggi non si domanda per cosa, se non per le stesse cifre, Fini e i suoi seguaci abbiano, tempo fa, improvvisamente cambiato idea.

giovedì 9 dicembre 2010

senti chi parla (ma il cielo è sempre più blu)

Durnwalder dice che bisogna far fare l'esame di italiano agli stranieri.


Il meteo dice che ci sarà il sole.


Preferisco il meteo.
Preferisco la pioggia la nebbia
O una metrata di neve
E il cortile da spalare

Alle invenzioni
arretrate
A certi razzisti e alle loro goliardate

A ormai troppi
connazionali


mercoledì 8 dicembre 2010

lunedì 6 dicembre 2010

domenica 5 dicembre 2010

sabato 4 dicembre 2010

se mi lasci non vale

Il Cancelliere tedesco Angela Merkel, ha avvertito per la prima volta che il suo Paese potrebbe abbandonare l’euro. (www.ilmessaggero.it)

venerdì 3 dicembre 2010

chi va altrove è un sacripante

Stasera alle ore 21, a Romagnano, in provincia di Trento, l'ORCHEXTRA TERRESTRE si esibirà insieme a NADER BUTTO, tra l'altro medico padre di tecniche e concezioni innovative. L'ingresso è libero e la fantasia - vene accorgerete - pure.

giovedì 2 dicembre 2010

ti dico che è mezzo pieno!

dibattiti

chi non ne conosce?

Alieni sulla terra. La Nasa ha annunciato "una scoperta in astrobiologia" che potrebbe dimostrare l'esistenza di un'altra forma di vita, anche sulla Terra. La scoperta potrebbe provare la teoria che esistono creature-ombra in parallelo agli esseri umani e in ambienti finora ritenuti inabitabili, vale a dire che esiste una forma di "vita come non la conosciamo". (www.repubblica.it)

mercoledì 1 dicembre 2010

martedì 30 novembre 2010

se la supercazzola è la regola

Le cronache riferiscono di un cavallo imbizzarrito e schiantato sulla statale Vicenza Padova da una Mercedes. Le foto ne mostrano il corpo sull'asfalto. C'è qualcosa, in quella carcassa tra le carreggiate, che ricorda un vecchio video degli U2, con un angelo per strada. Ancora più fuori posto deve essersi trovato un uomo che, dall'alto, a 95 anni, guardandosi attorno nell'Italia di oggi, ha deciso di scendere.

domenica 28 novembre 2010

wikileaks

e adesso un bel tuffo!

“L’Italia si avvicina all’abisso” Frankfurter Allgemeine Zeitung

lunedì 22 novembre 2010

auto da fè

Un'auto pirata ha travolto e ucciso una donna di 85 anni all'uscita della chiesa di San Bernardo a Lodi, mentre stava attraversando la strada. (www.ilmessaggero.it)

domenica 21 novembre 2010

libera nos a te

I mercatini e gli addobbi di Natale con un mese e mezzo di anticipo. Rimarranno fino a inizio Febbraio. Nel frattempo il ponte dell'Immacolata. Poi verrà "l'attesa" per la Pasqua, che durerà oltre pasquetta. A Giugno il santo protettore. Ad Agosto, Ferragosto. E tutto l'anno le domeniche. Si potrebbe, per favore, istituire un giorno in cui si festeggi il fatto che almeno quelle 24 ore la Chiesa, tramite lo Stato, non ci obblighi a vivere secondo i suoi riti?

venerdì 19 novembre 2010

lunga vita alla regina

L'anno scorso di questi tempi il governo era in difficoltà e un souvenir colpì il premier. Due mesi fa - il governo era in difficoltà - la guardia del corpo del direttore di Libero mise in fuga un attentatore. Un mese fa - il governo era in difficoltà - l'onorevole Capezzone fu colpito per strada con un pugno da un passante. Non identificato, come l'attentatore di cui sopra. Da qui al voto di fiducia mancano tre settimane. Speriamo che il governo si rimetta in sesto o almeno che la sua parte vinca le elezioni: chi li sopporterebbe i funerali di Stato a Bossi?

lunedì 15 novembre 2010

sabato 13 novembre 2010

comprereste un'auto usata da quest'uomo?

L’atto di coprirsi la bocca è piuttosto facile da interpretare: da essa stanno uscendo parole menzognere e il soggetto inconsciamente alza la mano, quasi volesse usarla come un bavaglio. Ecco, dunque, le dita a ventaglio sulle labbra, l’indice sul labbro superiore, la mano di fianco alla bocca. Ma occorre precisare che, se vediamo qualcuno effettuare questa copertura della bocca, ciò non significa che stia sicuramente mentendo. Che lo faccia è però più probabile che se tenesse le mani lontane dalla bocca. Quanto all’azione di toccarsi il naso, invece, sembra esserci una duplice spiegazione. Innanzi tutto, la mano che si alza per bloccare la menzogna viene deviata da quella parte del cervello che non può permettere che la copertura funzioni. E il naso è lì, convenientemente vicino. La mano non ha che da allungare di poco il suo movimento e continua così a coprire in parte anche la bocca. Non solo, quando arriva il momento della menzogna, si verifica un lieve aumento di tensione, che produce piccoli mutamenti fisiologici, alcuni dei quali incidono sulla sensibilità del rivestimento interno della cavità nasale, provocando una sensazione di leggero e inconsapevole prurito . A questo punto la mano, spesso senza che ce ne accorgiamo va a sfregare il naso.

giovedì 11 novembre 2010

sabato 6 novembre 2010

Ceci n'est pas une pipe (da allegare alla tessera elettorale di signore e signorine)


Perché avere una vita sessuale appagante è essenziale. Anche per gli elettori 
(suggerimenti per un programma elettorale)

 Con questa linea di prodotti discreti ed eleganti,  funzionali e divertenti, Presidente, ci offrirebbe gli strumenti migliori per farlo.

 

mercoledì 3 novembre 2010

autobiografia di una nazione

"E' meglio essere appassionati di belle ragazze che gay" è una frase che non sta bene dire in pubblico; forse neanche pensarla. Di questo vogliono convincerci alcuni giornali. Illusi: metà degli italiani continuerà a votare per il premier e anche l'altra metà a professarsi cattolica. Berlusconi è e resta il nostro rappresentante.

martedì 2 novembre 2010

quelli che scendono in campo

e non trovano più la squadra

domenica 31 ottobre 2010

venerdì 29 ottobre 2010

trento, 2010

Non sappia l'occhio destro quel che guarda il sinistro taccia la bocca memore di quel che ha visto che io mi muovo adesso, prima che sia mattino nessuno spia il mio passo sotto il cielo turchino. (Ascanio Celestini)

mercoledì 27 ottobre 2010

lunedì 25 ottobre 2010

Marchionne ha dichiarato che per la Fiat sarebbe meglio lasciare l'Italia. Nessuno più di lui sa perchè non lo faccia. E perchè, oltre che geografica, la Fiat non sperimenti un'evasione anche temporale: nell'Egitto dei faraoni gli schiavi costruirebbero Panda forse con turni ancora più massacranti degli operai di oggi. Ma forse neanche in quell'epoca comprerebbero una Fiat, cosa che, misteriosamente solo gli italiani in tutta Europa, continuano a fare.

sabato 23 ottobre 2010

il contrario di Silvio?

Un paio di settimane fa da Anno Zero Vendola ha mandato a quel paese La Russa. Prima o poi comincerà a fare le corna nelle foto di gruppo. Eppure riesce a presentarsi come antitesi a Berlusconi. Colui che proprio come lui ha fondato un partito e ne è stato eletto capo praticamente per acclamazione. Per chi cerca un alternativa a Berlusconi, tanto vale allora l'emiliano senza carisma nè giacca, che non parla di "narrazioni" nè di poesie, il segretario costretto a mediare, ma capace di costringere Rutelli e Binetti a togliere il disturbo: Bersani, (se proprio volete accontentarvi).

martedì 19 ottobre 2010

Minimo Ranieri

Perdere (l'amore)

domenica 17 ottobre 2010

scazzi

Tutto chiaro, dunque: una ragazzina di 15 anni riferisce a sua cugina di 22 che il di lei padre la palpeggia, e costui quindi, con l'aiuto della stessa figlia ventiduenne, la uccide. Tutto chiaro?

sabato 16 ottobre 2010

Nessuno spiraglio per Travaglio

Venerdì 15 ottobre alle ore 17.30 in un'aula del Liceo Scientifico Galileo Galilei di Trento l'associazione Ad personam TrentoAttiva organizzava un incontro per parlare di legalità con il giornalista Marco Travaglio, introducendo il suo ultimo libro “Ad personam”



Peccato la sala contenesse solo 250 persone. Abbiamo visto girare numerini come quelli del supermercato; e dopo aver teso il collo per capire in che condizioni fosse la calca fuori dalla porta, ce ne siamo andati.

Travaglio ci è parso inutilmente borioso, come oratore, 3 anni fa, in altra sede e altra occasione trentina.
Ma - per amore o intolleranza, condivisione o opposizione, se mette piede nel vacuum di Trento, andare a sentirlo è un obbligo morale.
E allora diciamo pure che una sala con 250 posti a sedere e poche decine in piedi per Travaglio è una pagliacciata organizzativa.

Saluti apneici,
DC

giovedì 14 ottobre 2010

amen & cementem

Ogni giorno in Italia in media tre persone muoiono sul lavoro. Chissà se Fabbrizio Collini, imprenditore edile trentino che si è appena suicidato, rientra nel conto. Auspichiamo di no: come ogni imprenditore non ha fatto nessuna fatica; ha lasciato fare alla forza di gravità.

mercoledì 13 ottobre 2010

era un sacco bello

Riguardo alla sua tragica scomparsa ci piacerebbe concludere con la celebre battuta di Manuel Fantoni a Carlo Verdone «Nun e’ vero niente, t’ho raccontato un sacco di fregnacce!». Purtroppo non è così. (M. Giusti, da Il messaggero)

lunedì 11 ottobre 2010

Trova le differenze (socialismo o barbarie?)

1. Fermati tre rumeni, è la banda delle slot

(...) erano pendolari in piena regola, come tanti studenti, operai, impiegati. Ma il modo dei tre rumeni - tutti di età compresa tra i 20 e i 25 anni - di fare il loro mestiere era abbastanza diverso, tutto sui generis e assolutamente criminoso. Partivano dall'hinterland milanese, arrivavano in Trentino e una volta in stazione, attendevano facesse buio per poi puntare a bar e locali.



2. Stipendi in Trentino spa Rossini il più pagato(...) Attualmente, dopo il licenziamento del direttore generale Claudio Miorelli, a Trentino spa sono in tre.


Nel 2009 a guadagnare più di tutti è stato Maurizio Rossini, responsabile dell'area marketing, con uno stipendio lordo annuo di 137.084 euro e una paga netta mensile di 5.177 euro. Un gradino sotto si colloca Paolo Manfrini, il dirigente dell'area pubbliche relazioni e comunicazione al quale viene applicato il contratto collettivo nazionale dei giornalisti e che l'anno scorso ha portato a casa 124.207 euro lordi (4.734 euro netti al mese).

venerdì 8 ottobre 2010

strategie di vendita

mi stanno troppo sul cazzo quei negozianti che sussurrano comportandosi come in una specie di confessionale dell'800
Come se invece che lenzuola e strofinacci e salviette da culo vendessero lingotti d'oro e diamanti de beers.

E scusate la finesse
DC