venerdì 24 ottobre 2008

succede un 2008?

Istruitevi, perché avremo bisogno di tutta la nostra intelligenza. Agitatevi, perché avremo bisogno di tutto il nostro entusiasmo. Organizzatevi, perché avremo bisogno di tutta la nostra forza. (A.Gramsci)

7 commenti:

Andrew ha detto...

probabile

duhangst ha detto...

Aveva veramente ragione.

Gennaro Cannolicchio ha detto...

certi grandi si stanno rivoltando nella tomba a vedere l'i-taglia di oggi!

Pietro ha detto...

Non mi dispiacerebbe, ma coi fascisti al governo ci scapperebbero i morti

silvano ha detto...

Siamo un paese imprevedibile, certo che mi piacerebbe: con i fasci al governo bisognerebbe giocare però con molta intelligenza, in modo alternativo alle normali proteste di piazza che possono sfociare in risse e cariche della polizia.
Mi vengono in mente enormi sit-in e proteste non violente, che sempre spiazzano il potere.
Spero che non ci scappi il morto.
Se ammazzassero uno studente, mi incazzerei sul serio e come me molti altri ed allora potrebbero veramente venire fuori dei casini.
Ripeto speriamo di no.

veronica ha detto...

Sto aspettando che tirino fuori i picchetti: non esiterò ad occupare. Ma i cortei provinciali no, non li approvo.

musa capricciosa ha detto...

Mentre bloccano le lezioni alla Sapienza, e a Roma Tre, noi filiamo con il programma e ci portiamo avanti. Gli esami saranno a gennaio per tutti, e poi si dice che siamo privilegiati.

Io sono contro la 133, ma occupare è una violenza gratuita. Se fossi alla Sapienza o a Roma Tre sarei nera di rabbia.