mercoledì 26 novembre 2008

Luxuria: una vacanza dai nostri indici

Chissà se l’Isola dei famosi almeno a qualcosa sarà servita. Se qualche leghista cresciuto a polenta e Tv capirà che i froci comunisti terroni sono esseri umani come lui. Speriamo di no: sbaglierebbe, sono molto migliori. Quest’anno la versione italiana del format dell’Isola aveva un favorito: Vladimiro Guadagno, meglio conosciuto come Luxuria. Previsione facile e difficile al tempo stesso, visto che a votare era il pubblico da casa. Ma tra cozze e mandrilli il trasgender ha sgominato tutti. Del resto per chi è abituato a prendere la vita contromano ma sempre di petto un mese e passa senza un insulto, una minaccia, un’irrisione deve essere sembrata una vacanza. Sarebbe rigenerante per tutti, prendersela una vacanza, dai nostri indici puntati, dalle strizzatine d’occhio e anche dall’accettazione degli omosessuali solo se bizzarri, alla Platinette. Settimane fa un giornalista ha risposto a diciotto offerte di appartamento fingendosi omosessuale. Ha ricevuto solo rifiuti. A Roma, non a Crotone, né in Honduras. Nelle interviste di oggi si comprende che Luxuria usa la vittoria per parlare per una volta come persona e non come personaggio. Può essere la chiave per aprire qualche porta.

24 commenti:

Anonimo ha detto...

L'invidia è una brutta bestia..... anche per vlad

prosit
gugge

marcouk76 ha detto...

Bellissimo post. Potrei chiederti molto gentilmente il permesso di copiarlo anche sul mio blog, naturalmente citandoti?
Vorrei che anche i miei lettori lo potessero leggere.
Se non vuoi, ti capisco lo stesso.

marcouk76 ha detto...

Anonimo: Se ti riferisci alla presunta invidia per Belen e alla sua decisione di rivelare la trsca con Rossano, secondo me ha fatto benissimo e ha sicuramente fatto una figura migliore di tutti gli altri che facevano gli gnorri anche se sapevano benissimo della relazione.

Anonimo ha detto...

"Sai cos'è quella cosa che ti fa tenere i denti in bocca....
Farsi i .zzi propri."

Ho trovato di cattivo gusto il commento di vlad sulla presunta o no tresca.
Ma l'invidia è comunque un qualcosa che al nostro mondo è presente..... transgender o non trans.

Non ho visto tutto quest'insegnamento da parte di vald...... se non fosse stato trans sarebbe passato senza lasciare nessun segno.

Ed ora tutti sul carro del vincitore . ops! vincitrice.

Prosi
Guggenheim

Ishtar ha detto...

E speriamo nell'apertura della porta!
Io che non seguo solitamente questi format, solo le prime edizioni per cuoriotà, quest'anno mi sono trovata a vederlo perchè era sempre sintonizzato li a casa!
Mi auguravo proprio questo vedendo lussuria...
Ciao

Poldino ha detto...

Per Markouc76:
grazie, onorato.

marcouk76 ha detto...

Caro Guggenheim, secondo me non hai seguito bene l'Isola, altrimenti ti saresti reso conto che Vladi ha veramente tanto cervello e in molte occasioni si e` schierata per la difesa delle categorie piu` deboli che, nel caso del programma sembravano essere sempre vittime di quel paraculo di Rossano (e scusa il francesismo!).

In una prima occasione quando ha definito il coreografo del suo matrimonio un "faggot" che e` il termine piu` dispregiativo della lingua inglese per definire un omosessuale, ed in un'altra occasione quando ha attaccato in modo intimidante Ela Weber (in questo caso per categoria debole intendo il sesso debole).

In entrambe le occasioni Vlady si e` scontrata violentemente con Rossano per difendere le sue ragioni.

Il motivo dell'"outing" di Vlady percui, e` forse da ricercarsi in questi 2 episodi. Forse si voleva prendere una rivincita nei confronti del paraculo... ops scusa, volevo dire di Rossano, che da quando e` arrivato sull'Isola ha portato quella spocchia e presunzione che tanto successo ha in questi ultimi tempi in Italia (leggi Corona, Costantino, etc.).

marcouk76 ha detto...

"Intimidante" e` proprio brutto, scusa!!! Ovviamente volevo scrivere "intimidatorio"!

E ora vado a lavarmi la bocca con il sapone e a cospargermi il capo di ceneri!

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Scusate, io non ho seguito questo programma. Solitamente la TV italica mi stimola piu' di una purga, quindi la guardo quando soffro di stitichezza.

Qualche giorno fa mi sono azzardata a guardare qualche talk show (ne ho visti 3 uno di seguito all'altro) ed ho avuto incubi per tutta la notte.

Non fa per me...

Comunque cio' che mi sorprende (devo essere sincera) e' che ci sia chi segue accanitamente un certo genere di vicende, e non mi riferisco solo alle isole e ad altri programmi che adesso imperversano. Anche anni fa quando mi trovavo a guardare (le prime volte) la De Filippi e la sua posta del cuore dicevo fra me e me: "ma davvero alla gente piacciono queste cose?"

Ora, non voglio con questo mio commento offendere nessuno, e se scrivo e' solo per capire quale sia la molla che spinge la gente a interessarsi di certi fatti privati che vengono spettacolarizzati in TV. Il tutto mi fa venire in mente le "comari" che una volta nei paesini, per passare la giornata chiaccheravano dei fatti della gente: gli amori, i tradimenti, le invidie...

Noto che anche Guggenheim, che conosco come frequentatore del mio blog, e' assai informato sui risvolti delle vite private di persone che sinceramente, non guardando mai certe trasmissioni, non conosco...
Per esempio, scusate il francesismo, ma chi cazzo e' 'sto Rossano? Cosa ha fatto nella sua vita'? Quali concetti esprime? Oppure quale record ha battuto nello sport? Ha scritto qualche libro importante? Ha salvato la vita a qualcuno? E' impegnato nel sociale? In politica? Canta bene?
Ecco, e' questo che voglio dire: perche' interessarsi a cio' che dice o che fa un'emerita nullita' che magari e' nota solo nel suo condominio?
Lo dico senza alcuna spocchiosita' e ringrazio chi sapra' spiegarmelo.

marcouk76 ha detto...

@Chiara di notte: non voglio certo invadere questo spazio con troppi commenti, ma sento di doverti rispondere.

E' vero, la maggior parte di chi partecipa a questi programmi sono degli sconosciuti. E allora? Meglio un Baudo o una Carra`? Loro si' che sono famosi... Secondo me no. A me interessa di piu` osservare il comportamento di persone "vere" che per forza di cose dopo un po' di giorni non possono sempre recitare e viene fuori la loro vera natura.
In un certo senso non ci sono copioni.

Ti dico sinceramente che io non seguo il Grande Fratello (quello Inglese si', ma e` tutta un'altra cosa) o nessun altro reality italiano, ma l'Isola dei Famosi e` un'eccezione per vari motivi.

Perche` Simona Ventura e` spontanea e simpatica e perche` i partecipanti sono sempre ben scelti.

Qui a Londra si dice "don't knock it until you tried it" ovvero non scartarlo fino a quando non lo hai provato.

Non credo abbia molto senso, e non lo trovo neanche molto corretto, criticare un programma che non si e` mai visto.
Guardalo l'anno prossimo, non ti costa nulla, se poi non ti piace hai il diritto di criticarlo. Altrimenti questa altezzosita` di denigrare trasmissioni che secondo te non sono sufficientemente intellettualmente stimolanti la trovo un po' triste.

A me per esempio non me ne frega un fico secco del calcio, ma mica scrivo su un blog di chi racconta le gesta della sua squadra del cuore chiedendogli se non si sente un po' cretino ad esaltarsi per 11 uomini strapagati che corrono dietro ad un pallone.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ marcouk76: Mi dispiace se ti sei offeso. Avevo premesso che la mia non era una domanda spocchiosa e chiedevo solo di capire, che qualcuno mi spiegasse.

Ok, mi sono presa dell'"altezzosa", ma credi forse che non abbia proprio un'infarinatura di come sono questi programmi?
Ho provato a guardarli e, come ho scritto lell'incipit del mio commento, la reazione che ho avuto e' stata quella di correre in bagno.
Ok ok, sono io che non ho gusti che si addicono alla "cultura moderna", forse ho letto troppo Bulgakov, ma perche' io devo accettare il tuo giudizio sulla Ventura (per me estremamente finta ed antipatica) e tu non devi accettare il mio?

Che tali "reality show" (come dice anche Lameduck nel suo blog http://ilblogdilameduck.blogspot.com/2008/11/lisola-degli-ambrogini.html , e che condivido totalmente) non siano altro che (cito dal suo blog) "la filiazione spettacolare ed edulcorata degli atroci esperimenti praticati dagli psicologi sperimentali, tipo lo Stanford Prison Experiment di Zimbardo. [...] L'Isola, la Talpa, la Fattoria, il Grande Fratello, sono tutte varianti dell'esperimento, che è poi lo stesso che si fa con i topi da laboratorio" e' un fatto vero, ed avendo frequentato i laboratori dove tali esperimenti erano all'ordine del giorno, posso dirti che alla fine tutto cio' e' tristemente noioso, scontato, banale e, secondo me, anche un po' morboso per chi trova divertimento nel vedere i topi messi in tale situazione.

E' solo un normale scambio di opinioni e non credo che Poldino e la Donna Cannone si arrabbino se sul loro blog c'e' una discussione. Dopotutto i post vengono scritti con questo scopo. Buona giornata.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

Stabilito che non voglio creare polemica, andiamo nello specifico dell'argomento trattato in questo post ed in molti altri che nei vari blog parlano di questa "vittoria" di Luxuria come se fosse un fatto "rivoluzionario". Il cambio di un'epoca.

Io non credo che a questo fatto debba essere dato il risalto che viene dato. L'omosessualita' e cosa che mi riguarda per cui credo di poter dire qualcosa; non ho scritto nulla nel mio blog e per questo c'e' un motivo: non credo che una trasmissione come L'isola possa creare i presupposti per un cambio di mentalita' e di giudizio sull'omosessualita, sulla bisessulaita' e sulla transessualita'. Secondo me e' solo un fatto "modaiolo" del momento, gonfiato ad arte dai media per far credere che in fondo la "discriminazione" e' superata quando invece e' proprio parlandone in detti termini che si dimostra che la discriminazione esiste ed e' ben radicata.

In una situazione di non discriminazione si eviterebbe di discuterne come se questa vittoria fosse "un fenomeno" o un cambio epocale. Inoltre, da quello che mi pare d'aver capito, Luxuria ha avuto un exploit di popolarita' nel momento in cui ha rivelato una certa tresca. Ebbene mi sarei attesa che la sua popolarita' fosse dovuta a concetti espressi nell'ambito della problematica che riguarda l'omosessualita' e non legata alla tresca fra questa Belen (chi cavolo e'? boh!) e questo Rossano (anche lui un emerito sconosciuto).
Voglio dire: tutto cio' mi pare un po' dequalificante e fa emergere il livello culturale italico che e' sempre piu' coinvolto nelle beghe da pollaio e poco attento alle problematiche generali.
Buona giornata.

ubik ha detto...

Oggi Gad Lerner ha pubblicato un ottimo articolo sulla questione. Lo trovate qui:
http://www.gadlerner.it/2008/11/26/comunisti-virtuali-e-lavoratori-reali.html

Gennaro Cannolicchio ha detto...

qui in italia non ci vorrebbe una chiave ma un chiavistello :)

Donna Cannone ha detto...

Fate pure tutte le discussioni che desiderate, ci mancherebbe.
Io però non seguo questi programmi quindi non mi intrometto.
Saluti

marcouk76 ha detto...

@ Chiara. Tu ti stupisci perche` io e altri sappiamo chi sia Rossano piuttosto che Luxuria. E' vero, neanche io sapevo chi fosse la maggior parte di quella gente prima dell'Isola. Tu ancora non lo sai perche` il programma non lo hai mai guardato. Ma non e` come se tu discutessi con qualcuno su un forum di una novella di Bulgakov e io mi intromettessi denigrando l'autore pur non avendone mai sentito parlare e pretendendo di dare giudizi sommari su opere a cui non mi sono mai interessato?
Ti potrei dire: "Ah, non me ne parlare! Io una volta ho provato ad iniziare Guerra e Pace e dopo un capitolo ho usato il libro come fermaporta!", sicuramente questo Bulgakov scrive le stesse robe...
Si' sono esperimenti, proprio come i topi da laboratorio. Con la differenza che i "topi" in questo frangente sono ben contenti di prendere parte agli esperimenti e quindi che male c'e`?
Non credo neanche io che la vittoria di Luxuria sia un elemento rivoluzionario; ma non credi che sia un piccolo segnale?
Il voto era in mano al pubblico ed e` quindi secondo me un segnale forte che la gente in questo caso ha visto "oltre" Luxuria la trans e l'ha ascoltata.
Avrebbero potuto benissimo fare vincere questo Rossano, che per capirci e` un paraculo alla Corona: bello, sbruffone, macho, ha sposato Ivana Trump, 30 anni in piu` di lui, non certo per amore... oppure Belen, l'ultima sciacquetta argentina tutto culo e niente cervello. O persino Carlo (parte del gruppo dei non-famosi), bidello bolognese dalla lacrima facile, divertente come lo puo` essere un comico di Zelig.
Mentre invece la gente ha scelto Luxuria. Secondo me non e` cosa da poco, perche` solo 10 anni fa un trans in televisione non ci sarebbe neanche riuscito ad arrivare, figuriamoci a vincere un programma di questo genere.
Anche a me l'omosessualita` riguarda personalmente e questa piccola vittoria mi fa sperare che le cose stiano cambiando. So benissimo che le conquiste vere sono altre e la strada da fare e` lunghissima, ma la mia speranza e` che chi ha votato per fare vincere Luxuria, abbia visto che gay, trans o lesbiche possono essere persone meravigliose e tutto questo accanimento da parte della Chiesa e del Governo nel difendere "la famiglia" da questi "depravati" magari ora ha un po' meno senso.
Luxuria non ha assolutamente avuto piu` popolarita` dopo questa rivelazione anzi, si e` presa anche molti fischi!
La sua popolarita` a mio parere era piu` alta quando ha difeso Ela Weber o quando Rossano ha definito i gay "faggots".

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Marcouk76:
Continuo a dire che la mia obiezione non voleva essere spocchiosa e mi scuso se ho involontariamente offeso qualcuno. D'altronde se si partecipa ad una discussione sul web si deve anche essere pronti/e ad affrontare scontri dialettici con chi non la pensa come noi.
Per quanto invece riguarda:

e` come se tu discutessi con qualcuno su un forum di una novella di Bulgakov e io mi intromettessi denigrando l'autore pur non avendone mai sentito parlare e pretendendo di dare giudizi sommari su opere a cui non mi sono mai interessato

Secondo quanto dici tu parrebbe che questo blog dovrebbe essere specificatamente dedicato all'isola. Cosa che non e'. Quindi dove vedi il paragone con quanto hai affermato?
I miei giudizi (tu li chiami giudizi ma io le chiamo opinioni) non erano sommarie. Ho solo espresso liberamente i miei pensieri ed ho messo in relazione l'esistenza di certi programmi (ed ovviamente il messaggio subliminale che essi fanno filtrare) con il decadimento culturale italico.
Forse tu non sarai d'accordo con questo ma ti assicuro che non sono l'unica a dirlo.

Io una volta ho provato ad iniziare Guerra e Pace e dopo un capitolo ho usato il libro come fermaporta!", sicuramente questo Bulgakov scrive le stesse robe..."

Beh... proprio le stesse robe no... :-)
Comunque (secondo me) se la gente dedicasse un po' di quel tempo che di solito dedica alla visione di quelli che vengono considerati programmi spazzatura nella lettura di alcuni libri invece di usarli davvero, se non come fermaporta, come "riempitivo" inutile delle loro librerie, forse la situazione culturale e quindi anche la "percezione" di determinati problemi come (ad esempio) l'omosessualita' sarebbe diversa ed oggi saremmo anni luce avanti.
Ma capisco che fare zapping con il telecomando ed ascoltare le begje da pollaio sia molto meno impegnativo che sforzarsi di riflettere.
Buona giornata.

Bibi ha detto...

Chiara,mettiti seduta con il pop corn (o il gulash.. a scelta..) che vedo di raccontarti come funziona.
Allora, c'è una conduttrice che urla e strepita dall'inizio alla fine ed il cui scopo e vedere se riesce a far piangere qualcuno dei concorrenti. Ci sono due o tre paraculi scelti tra le migliori menti della televisione in veste di "commentatori". Quest'anno c'erano Mara Venier e Luca Giurato.....Va beh, dimentica questo precisazione, potrebbe portarti fuori strada.
I concorrenti si dividono in VIP e Non VIP. Una cosa non chiara a tutti è come mai spesso alcuni Non Vip hanno partecipato a programmi televisivi di alcuni VIP. Tra i VIP quest'anno c'era........
Adesso non ricordo ma poi finisco anche questa parte.I soliti beceri detrattori di questo stupendo programma dicono che è tutto programmato a tavolino. Ignobile menzogna. Come vuoi che l'adorabile Simona possa fare una cosa così?
Un appunto al programma potrebbe farsi nella scelta dei concorrenti. Quest'anno sembrava che avessero recuperato tutti i residuati post bellici che avessero trovato nei vari ospedali. E' un programma leggermente sfigato, malattie ed infortuni come piovesse. Gossip hard..pensa che la "commentatrice ufficiale" ha avuto un incidente auto pure lei..mentre era in viaggio con un Non famoso uscito in barella. Alle due di notte...però stava andando a trovare sua figlia, dice....
Come ti ho già informata in altro luogo, ha vinto il trasgender e del resto avendo finito uomini e donne, era nell'aria qualcosa di "diverso". L'anno scorso puntavano su Cecchi Paone o Malgiolio ed andò male; quest'anno hanno organizzato meglio la cosa.Se desideri altre notizie su TV spazzatura varia, chiedi pure, un televisore acceso non manca mai accanto al mio trogolo.
a.y.s. Bibi
P.S. se l'accettazione dei gay deve passare da "porte" così...non lo so, a me sembrano più forche caudine.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

@ Bibi: P.S. se l'accettazione dei gay deve passare da "porte" così...non lo so, a me sembrano più forche caudine.

Appunto, e' cio' che penso anche io. :-)

marcouk76 ha detto...

@Chiara, tu continui a sostenere di non volere giudicare, ma poi continui a definire "certi programmi" come "spazzatura", per non parlare poi della conclusione del tuo commento in cui esorti tutti a spegnere la tv per dedicarsi alla lettura. Giudizio (non opinione) condivisibile per carita`, ma poi non cercare di convincermi che non stai cercando di fare polemica.
Hai detto dall'inizio di non avere mai visto questo programma, ma di averne visti di simili, anni fa.
Ma di cosa stiamo discutendo allora? Io Bulgakov non l'ho mai letto e pertanto non mi sognerei mai di criticarlo, sarebbe opportuno usare la stessa cortesia.
Non mi sento affatto offeso. L'Isola e` un programma "leggero" e non mi voglio certo erigere come difensore del programma, mi innervosisce solamente chi critica senza sapere di cosa parla, tutto qui.
Buona giornata anche a te.

Chiara di Notte - Klára ha detto...

chi critica senza sapere di cosa parla

Io non ho detto che non ho mai visto. Ho detto che quando ho provato a vedere certi programmi lo stimolo che ho avuto non lo posso dire qui che' altrimenti t'arrabbi.
Da allora (ricordandomi quella brutta esperienza) quando vedo che su un programma c'e' qualcosa tipo un reality show che segue il medesimo format anche se cambia l'ambientazione, cambio canale.
Fatto e' che e' diventato sempre piu' difficile persino cambiar canale che' da ogni parte propinano la stessa m.... ehm... roba "interessante", cosi' preferisco dedicarmi alla lettura di un buon libro, anche se l'ho gia' letto.
Secondo la mia personale esperienza leggere un libro apre la mente, perche' stimola l'immaginazione, mentre certi programmi TV composti solo da beghe da cortile stile comari di paese la ingessano. Ed i risultati si vedono nel livello culturale e sociale esistente dove certi programmi vengono divorati dai telespettatori.

Anonimo ha detto...

zippingo la tv per vedere a che livello ci vogliono portare
lo trovo divertente.
prosit
gugge

ps: se se il televoto ha scelto luxuria come vincitrice se se.....

Daniele ha detto...

Totalmente in disaccordo, come ho spiegato su oltretrento.
Si tratta di un programma da decerebrati e Luxuria non ha fatto altro che parteciparvi.
Le letture profonde non possono essere applicate all' "L'Isola dei Famosi", che è e rimane semplicemente una somma minchiata.

maurob ha detto...

essere presenti in tv è il primo passo per essere accettati . fino a 10 anni fa un trasgender non avrebbe neppure partecipato ad una trasmissione e 20 anni fa probabilmente la stessa trasmissione sarebbe stata chiusa dopo 10 minuti dalla sua uscita.
passi in avanti probabilmente ce ne sono ancora tanti da fare ma adesso qualche d'uno in piùè stato fatto.