martedì 10 giugno 2008

Il signor Tiscali


Dicono sia intrattabile quindi mi sta simpatico, Renato Soru.
Forse per quella specie di ironia che gli attraversa lo sguardo. Una luce come da pastore, negli occhi di uno quotato in borsa. Una luce che gli fa vedere oltre. Quella che gli ha suggerito di investire nell’est Europa dopo il muro e poi nell’informatica ai tempi del boom.
Da qualche anno governa la Sardegna. Il paradiso è in buone mani.
Sarà che è ricco, sarà che è sardo, Soru fa quello che dice. E dà l’impressione di dire quello che pensa.
Mesi fa scoppiò l’emergenza rifiuti a Napoli. C’era da farsi carico di tonnellate di immondizia per evitare il collasso. Tutte le regioni si tirarono indietro. Anche il Trentino, campione del riciclaggio. Napoli bruciava e i nipotini di Cesare Battisti colle loro aiuole da cartolina non volevano sporcarsi le mani. Risposero che avrebbero mandato “aiuti tecnici”. E intanto i napoletani soffocavano.
Fu la Sardegna a farsi carico di parte dei loro rifiuti. Anche se ci vollero le navi; anche se ci furono proteste. Non tutte le autonomie sono uguali, non tutte sono parassitarie.
Via gli americani dalla Maddalena, aveva detto prima ancora Soru. Forte e chiaro, quando Bush era il paladino della nuova crociata. E gli yankee hanno fatto le valigie. Per merito di Soru? Forse no, ma intanto non ha cercato compromessi. Come quando ha introdotto la supertassa per i ricconi della Costa Smeralda. Come quando ha vietato di costruire a ridosso della costa. Un suo manifesto in campagna elettorale diceva: non è tutto loro quello che luccica.
Viene in mente Tiscali, un monte che, nei recessi di una grotta carsica cela un villaggio nuragico.
Uno che a un provider ha scelto di dare quel nome sa cos’è il progresso, quello vero. Coi nuovi treni diesel acquistati da una ditta spagnola da Cagliari a Sassari ci si mette la metà del tempo. Li ha voluti la regione, Soru, cioè.
Adesso ha comprato l’Unità. Non sarà Gramsci, ma coi tempi che corrono, oggi un euro glielo do.
Forza paris!

6 commenti:

duhangst ha detto...

Non lo conoscevo come persongaggio, grazie delle preziose informazioni.

Pellescura ha detto...

Beh è un tipo tosto e simpatico, sì.
Salutami a Soru... :-)

holden ha detto...

d'accordo con te..qui da me invece tutto diverso...ciao un saluto da Esteban

fabio r. ha detto...

sì, sta simpatico pure a me. l'ho sentito parlare da imprenditore e politico e lo ammetto: ha un certo charme! (ed un coraggio da leoni per l'Unità)

silvano ha detto...

Anche secondo me è un tipo in gamba. E poi a comprare l'unità ci vuole veramente voglia di intraprendere, è un giornale parecchio cotto. Vedremo se ce la farà a rimetterlo in carreggiata. Bravo, faccio il tifo per te.
silvano.

Anonimo ha detto...

Noi Sardi ti ringraziamo per la benevolenza e per le gentili parole nei confronti della nostra Comunità.
Talvolta non occorrono inutili discorsi ma fatti concreti, unica, vera testimonianza di solidarietà e di reciprocità.
MC ha favorito la lettura del tuo blog.
Auguri.
..." Basta che io sia"