martedì 30 settembre 2008

Aggiornamento da Via Mazzini

Le cose inviate da Piccolo Diavolo per Maria e la piccola Maria
Per chi non lo sa, i post che raccontavano di Maria, in Via Mazzini a Trento, pubblicati anche su Mente Critica hanno portato a una raccolta di cose utili per il nascituro di Maria con la collaborazione di Piccolo Diavolo e di Marina
Giovedì scorso ho portato a Maria le ultime cose, quelle che ha mandato Piccolo Diavolo e che vedete in foto. Al primo round, invece pannolini, tutina per neonato e crema antiarrossamenti. Maria era ancora lì, mi ha detto che stava bene e che ormai mancava poco al parto. Menre scrivo, credo che la figlia, piccola Maria, pure lei, sia nata.
Maria andava a partorire all'ospedale S. Chiara a Trento - le ho detto che se mi chiama/fa chiamare vado a trovarla. Ho il suo nome e cognome, quindi potrei andarci di mia iniziativa, ma la gravidanza è un fatto privato e anche se le ho portato le cose che abbiamo raccolto per lei, non ho certo dirittto di 'intrudere'.
Ovviamente anche se ha bisogno di qualcosa per sè mi può chiamare. Dice che Maria è il 5° figlio - la più grande ha 15 anni, il più piccolo 3 e mezzo. Non so come mai, ero convinta che questa fosse la sua prima gravidanza.
C'è stato qualcuno (forse un troll?) che su Mente Critica mi ha accusato di cercare consensi e mettere in mostra questo gesto. Critiche che possono nascere, ma che abbiamo ignorato, perchè dargli peso sarebbe stata solo una perdita di tempo. La rete si è dimostrata un ottimo canale per allargare la volontà di solidarietà al di là dei canali locali.
Grazie dunque a chi è intervenuto con consigli e indicazioni e con l'invio di tutine coperte biberon e quant'altro. Vi terrò aggiornata su Maria quando avrò sue notizie
DC

12 commenti:

Alligatore ha detto...

Mi sembra un bel gesto, punto e basta. Con troppe notizie in senso contrario che abbiamo sentito negli ultimi mesi, giù giù fino al barbaro assassinio di Abba, una notizia così è semplicemente bella, mi piace. Non sembra manco vera ...Complimenti.

Donna Cannone ha detto...

ti ringrazio, invece è tutto vero e ti garantisco che è un modo molto efficace di vivere la rete blogger. Inoltre, mi gira da un po' in testa l'idea di creare una rete di 'muro del conforto', ovvero un luogo in cui raccontare le cose BELLE, SANE, POSITIVE, un po' perchè ci fa bene e un po' perchè testimoniano che non fa tutto schifo e che resistere e cambiare - anche con le classiche gocce nel mare - si può.

Alberto ha detto...

Stai facendo una bellissima cosa. I maldicenti ci sono sempre, in ogni occasione, hai fatto bene a ignorarli.

maurob ha detto...

No no, non penso che il parto sia un atto privato...
Cavoli a parte il momento della nascita ovviamente, penso che la nascita di un figlio sia una cosa buona e da condividere con tutti.
Anzi proprio il fatto di rendere una cosa del genere privata che ha portato nella società occidentale ad un aumento di depressione postparto ..
La nascita va condivisa con molte piu persone possibili dato che deve essere un momento condiviso, e la mamma deve essere in modo particolare al centro dell'attenzione anche se l'attrattiva del nuovo nato è maggiore ...
E vai vai a dividere un po di felicità ....

Marina ha detto...

Ciao,
mi fa piacere aver trovato il tuo post sugli aggiornamenti di Maria, la piccola avra' si e no pochi giorni...spero avrai l'occasione di vederla piacerebbe pure a me..ma km ci dividono.
A presto

l'incarcerato ha detto...

Fai bene a fare post di conforto, perchè per fortuna non esistono solo cattive notizie! Se fosse il contrario non varrebbe la pena nemmeno di esistere...

CloverJack ha detto...

Vada per il krapfen, peccato che io sia a dieta ferrea! Sapessi quanti chiletti c'avrei da buttar giù... i bomboloni posso giusto sognarmeli... COmunque don't worry, ora mi faccio passare la malinconoja e riprendo a passi lunghi e ben distesi. La gente è pazza e non a caso esiste una mia "silloge" di post così intitolati:ogni giorno abbiamo sotto agli occhi molteplici manifestazioni della cattiveria delle persone, dalle guerre agli stupri, alle violenze su anziani e bambini... e c'è ancora qualcuno che rompe i coglioni, che trova da ridire, su un gesto bello, positivo, solare, che fa bene??? La gente è pazza... nel mondo le persone si ammazzano e si fanno del male in continuazione e c'è ancora qualche STRONZO che sta lì a sindacare sull'amore omosessuale, sui centri di accoglienza per extracomunitari, su mense e dormitori per senza tetto, su chi cerca di tutelare il patrimonio artistico e ambientale. Robe dell'altro mondo... se abitassimo in Danimarca o in Norvegia dei dementi che avanzano ragionamenti simili verrebbero guardati come alieni. Ma poi voglio dire "...che mi ha accusato di cercare consensi...", OVVERO??? Va bene, hai il mio consenso... e adesso? Sei più ricca? Sei più gnocca? Sei miracolosamente diventata alta 1,90 e con due tette da paura? Non credo... che cazzo vuol dire cercare consensi. Un pirla qualunque potrebbe attirare una marea di consensi, e quindi? Un esempio esplicativo? Berlusconi alle ultime elezioni: ha raccattato un bel po' di consensi ma resterà sempre un mucchio di sterco con i capelli di nylon. Quindi? La gente dovrebbe scopare di più, incarognirsi di meno, curarsi l'invidia e mangiare più krapfen. Buona settimana e perdonate il turpiloquio...

Ishtar ha detto...

Bellissima notizia!
Ottima idea ignorare la critiche stupide, e a proposito la "mia" Maria si è fatta sentire, è a Pescara e dorme all'ascitto a casa di un amica, anche lei ha il mio cell, la mia mail e un libro che potrebbe sembrare una stronzata ma essendo il manuale del guerriero di luce una serie di piccole perle e pensieri ho pensato che potessero essere per lei dei messaggi da leggere nei momenti di sconforto!
Ciao e in questo caso viva l'Italia :)

Luca ha detto...

Ho seguito poco quanto raccontato. Il blog e non solo (anch'io) erano in pausa sino al 1 ottobre. Credo però leggendo che si possa parlare di belle notizie e quando si tratta di buone nuove fa sempre piacere.
Un saluto e a presto.
Luca

alianorah ha detto...

Auguri a Maria e a Maria piccola!!! Però cinque bastano. Magari tra i pannolini, un libretto sulla contraccezione sarebbe utile.

Donna Cannone ha detto...

Non sono così certa che il parto sia un atto pubblico e che ogni nuova nascita sia un evento di gioia.
Oltre all'eco "partorirai con dolore" e alla constatazione di non ricordo più quale filosofo - che la cosa migliore è non essere nati - nel caso specifico, mi sembra irriverente pensare che la vita della piccola Maria sia un evento di gioia o si profili come una strada di petali di rosa e felicità. Ristrettezze, elemosina, miseria. Xenofobia, razzismo, illegalità, vita ai margini della società. Che cosa attende una piccola bambina zingara che nasce in questi giorni in un campo - o residenza più o meno protetta - di una città in cui la lega sta scalando il potere?

Non credo continuare a mettere al mondo dei figli sia una buona idea. E infatti sono d'accordo con Alianorah. Ma è stata Maria stessa a dirmi che non voleva più figli e che avrebbe chiesto in ospedale se potevano intervenire mentre era ricoverata per la gravidanza.

I fatti domostrano che allo stato attuale della storia non siamo in grado, nè abbiamo la volontà - di assumerci le responsabilità di tutte le vite che popolano il pianeta. ....

maurob ha detto...

Penso che la nascità di un bambino sia la cosa più bella che ci sia.
Da speranza.
D'altronde se si ferma la speranza d'vanti a fatti brutti o preoccupanti allora si finisce di vivere...