lunedì 23 marzo 2009

permesso

Nessuno di noi è innocente: è inutile dichiararsi democratici se teniamo aperti i centri di detenzione-moderni campi di concentramento- se non gridiamo ogni giorno contro le etichette che mettono stelle gialle ai nostri fratelli meno fortunati. I rumeni stuprano, sono delle bestie, non sono come noi... lo dicono sottovoce o apertamente tante persone perbene. Ma chi sono queste persone così spaventate????? Guarda caso, le stesse che usano "le bestie" per lavorare le loro terre al sud, per bruciare nelle loro fonderie al nord, per non pagare contributi, per realizzare miracolosi redditi, per assistere i loro anziani (ma non facevano tanta paura?) che si sa, signora mia, quanto costano gli altri in regola...
(B.Palombelli)

2 commenti:

catone ha detto...

Ipocrisia e sfruttamento: le regole della nostra civiltà.
Un saluto

Vagamundo ha detto...

Sul "magna chiagne e fotti", sul "fotti fotti, che dio perdona tutti", sulla doppia morale del predicar bene etc etc, sul campanilismo da palio e giardinetto recintato, abbiamo costruito un impero, saldamente fondato sul nulla.