giovedì 24 luglio 2008

FENOMENOLOGIA DI LAPO ELKAN

Ognuno ha il suo ruolo, specie d’estate: Bossi vaneggia, Ronaldigno palleggia, Lapo elkan cazzeggia. Questo esemplare di Agnelli, se possibile più vanesio dei suoi consanguinei, usa crescere in riserve protette dove si balocca con i suoi passatempi preferiti: dallo Yacht al vibratore. Tale regime di vita consente solitamente agli Agnelli una vita relativamente lunga salvo che quando non sopravvivono al branco e alla famiglia preferiscono un viadotto. Cosa che tuttavia avviene di rado: più spesso l’Agnelli tipico preferisce rimanere nel suo ambiente confortato solo dall’affetto di sindacati e governi che lo nutrono di rottamazioni e licenziamenti. Sebbene sia lui a nutrirsene sono gli operai a doverli digerire. Loro è questo compito che si sobbarcano lieti di non affaticare il padrone, il quale li ricambia permettendo loro di esultare per i miliardi che gli Agnelli incassano dalla Juventus, metafora del paese in cui una squadra gioca contro avversari che si sforzano di farla vincere. Non ci sorprende pertanto il comportamento del Kan Lapo, cucciolo di Agnelli, che giorni fa si è divertito con un taxi rivendicandone poi la proprietà in quanto FIAT: marchio con cui gli Agnelli indicano ciò che in Italia è ancora più loro del resto. Giornalisti al loro soldo hanno ampiamente spiegato il comportamento su tv e giornali come chiara conferma della simpatia della razza padrona. A conforto di tutti resta escluso ogni pericolo che gli Agnelli si estinguano perchè confermato il motto di Brecht: la madre degli Agnelli è sempre incinta.

10 commenti:

articolo21 ha detto...

Io al posto suo stavo già in galera...

Lucia Cirillo ha detto...

...bello il capitalismo familiare Eh??...come se già il capitalismo "meritocratico" non facesse già abbastanza danni...

silvano ha detto...

Una clamorosa testa di cazzo, nemmeno buona per zappar la terra, ma si sa è così difficile crescere in una famiglia così problematica.

Silvia ha detto...

Io odio Lapo!!!!

Ma non c'è proprio alcuna speranza di estinzione per gli Agnelli???!!!!

:*-((

Donna Cannone ha detto...

E bravo Poldino! A me fa venire l'orticaria - stavo meglio quando non sapevo che esisteva (ne ho ignorato a lungo l'esistenza, salvo esser presa per il culo...)

In Siberia, no?
che schifo!

silvano ha detto...

@Donna Cannone: in siberia hanno una loro dignità! In una discarica, come rifiuto speciale, se c'è qualche paese che lo vuole, altrimenti bisognerebbe smaltirlo di contrabbano...ma l'ambiente, la flora, la fauna.....

Pellescura ha detto...

Da pacifista convinto dico che è uno che prenderei a calci in culo volentieri.

musa capricciosa ha detto...

E dove sono i suoi amici trans? Non li esibisce più?

Alessandro Arcuri ha detto...

Ah vedo che le Lapate non passano mai inosservate... anche io avevo vergato qualcosa a riguardo, qui
;-)

Anonimo ha detto...

lapo è un grande