lunedì 28 luglio 2008

Razzismo di Stato e pratiche sessuali miste

1937. Il ‘madamato’ è ‘una particolare forma di concubinaggio, molto diffusa nel Corno d’Africa, fra un uomo italiano e una donna africana. 1938: viene proibito il matrimonio fra italiani e ‘sudditi coloniali’ 1939: le ‘sanzioni penali per la difesa del prestigio di razza di fronte ai nativi dell’Africa italiana (incluso il divieto per i cittadini italiani di riconoscere i figli nati da unioni con africani). 2008.- In attesa che il ‘madamato’ sia nuovamente normato da leggi razziali, mi aggrego a chi vede nella manipolazione dell’informazione e del potere una rinnovata svolta fascista e razzista, direi a chi ci governa che non si scomodi più di tanto: in Italia circolano milioni di neuroni rincoglioniti. Il grosso del lavoro è fatto.

ITALIA DA PAURA! Sento italiani lamentarsi perché le badanti vogliono uscire, una o due ore al giorno, e telefonano spesso a casa. Mi vergogno abbastanza. Son quasi certa che non riuscirei a stare anni in Romania, magari senza capire la lingua, rinchiusa in casa – da sola – con un vecchio/a che non parla, si sbrodola, si sporca. Senza famiglia, senza amici, senza tutele.
Non c’è pericolo di matrimoni misti. Quante coppie miste vedete in giro? Io ne ricordo una, a Trento: lei è italiana, lui arabo, (non so di che paese). Vendono kebab in Via Brennero. In alcune associazioni di ‘cooperazione internazionale’ che agiscono sul territorio e all’estero, da rompipalle come sono, ho fatto presente che fra tanti progetti e belle parole, non c’è un associato straniero. L’ultimo a cui l’ho fatto notare dirige uno splendido servizio provinciale di monitoraggio dell’immigrazione. Hanno redatto un bellissimo sondaggio con tante interviste. Quando gli ho chiesto a che servono, quelle statistiche? Dove sono le persone? non son bastate le qualifiche socio-politiche a rispondermi.
Delle politiche di produzione della paura È da Ground 0 che mi aspetto una sterzata portentosa, una stretta nella morsa del panico come ingrediente quotidiano: banale scusa per determinare uno stato di emergenza costante, che consente a chi governa di prendere provvedimenti e varare leggi che altrimenti, in condizioni normali, sarebbero (si spera), impensabili, sospette, impopolari, perchè fortemente limitanti delle libertà individuali.
Qualcuno suggerisca alla Merkel, a Sarkozy, a Zapatero di redigere leggi anti-italiane, mettere quote di ingresso per gli italiani, vietare matrimoni misti con italiani, (fino alla 5° generazione), limitare la possibilità di soggiorno e di lavoro. Che chiedano di dichiarare l’appartenenza politica all’ingresso nel Paese: chi vota Bossi, Berlusconi & Co. sarà rispedito in Italia con foglio di via. Che ci dia una mano, per dio, questa Unione Europea!

11 commenti:

silvano ha detto...

I rom sono l'adattamento italiano di ground zero e delle torri. Si sfrutta la paura della popolazione per poter limitare le libertà ed accrescere il proprio potere. La ricetta è vecchissima ma funziona sempre: sicurezza contro libertà. In italia funziona particolarmente bene per un problema a monte di libertà dell'informazione. Per il fatto che una singola persona oltre ad essere il capo del governo, detenga di fatto il controllo di 3 televisioni, perchè di sua proprietà, delle 3 reti pubbliche (perchè sono pubbliche per dire e per ridere), di alcuni quotidiani e settimanali, di una delle più grandi concessionarie di pubblicità per televisioni e giornali, in Italia è stato più facile dirigere il sentimento popolare e controllarne paure e pulsioni.
Persone che guardano oltre o dentro lo schermo della televisione ce ne sono cmq troppo poche per poter tentare una critica strutturata.
L'arretramento culturale medio, il qualunquismo culturalmente insito nell'italiano, la mancanza di un'identità nazionale ben definita hanno fatto il resto.
Aggiungi che siamo una democrazia parlamentare tra le più giovani in Europa, frulla il tutto, e non mi sentirei di escludere un bel ritorno al fascismo o, più probabilmente, ad uno stato autoritario.
Ah quasi dimenticavo di conteggiare in questa formula sociale pluirifattoriale anche un altro fattore di crescita delle coscienze dei singoli: Santa Madre Chiesa.
Aggiungila e rifrulla: che ne esce?

Mike ha detto...

Certo Silvano Berlosconi imbavaglia l'informazione, la monopolizza... la Rai è di Berlusconi, Mediaset di Berlusconi, i giornali tutti, compresa la Repubblica, l'Unità e il Manifesto, per non parlare di Lotta Comunista sono di Berlusconi.
Se le cose vanno male la colpa è di Berlusconi e Tremonti, se vanno meno male merito di Prodi e soprattutto Padoa Schioppa: eh sì lì c'era il benessere, i tesoretti poi!!! Creo un po' di nuovo debito pubblico da scaricare sui futuri italiani ed ecco, voilà c'è il tesoretto.

L'Italia e la deriva razzista...o l'Italia e le invasioni barbariche?
Certo per voi gli immigrati sono benvenuti, la panacea di tutti i mali, la forza lavoro che non abbiamo per coprire i lavori che gli italiani non vogliono più fare...
Ma chi arriva in Italia? Molta gente è disposta a lavorare e a vivere in sintonia con gli altri, altra "gente" arriva in Italia solo per delinquere.
E voi che fate? Tendete la mano indistintamente, anche al delinquente denunciando assurde leggi razziali, derive fasciste...invocando, infine, Santa Madre UE.
L'Uione Europea? Serve solo ad imporre quote latte, così poi il latte dobbiamo importarlo dall'estero, e a sovvenzionare gli agricoltori a tenere fondi agricoli incolti...o a dettare la misura media dei cetrioli per sott'aceti...
Ahah l'Europa... diceva Prodi ridendo e godendo.
Ni sbalordisco sempre più di voi poveri comunisti pervertiti!

silvano ha detto...

Kapperi!

Un intellettuale di destra: un ossimoro vivente!

wilson ha detto...

Mike... ma sei Mike Buongiorno?
Wow che onore!

il Russo ha detto...

o.t. Un grazie veramente di cuore per aver testimoniato la tua vicinanza in un momento per me speciale, non so come vista la rivoluzione che mi aspetta, ma spero di continuare a meritare la tua amicizia nella blogosfera con il mio piccolo spazio di Resistenza.
Il tuo amico Russo

duhangst ha detto...

Sono d'accordo con te in tutto. Sarà perchè sono un sinistroide pervertito..

Franco Zaio ha detto...

Mike mette (crede di mettere) il dito nella piaga. E noi non gliele facciamo vedere le piaghe: divertiamoci, godiamo e ridiamo, tanto siamo tutti sul Titanic. E siamo pure pervertiti: attento allo sfintere, Mike, siamo eccitatissimi :-D

il Nikita ha detto...

paura e ipocriti, ma la mescolanza non si ferma. o no?

Anna ha detto...

In qualit� di comunista, quindi pervertita,attendo lumi dal Signor Mike e gli chiedo come reagirebbe lui all'ipotesi formulata dalla Donna Cannone.Se quelle leggi che lui invoca, e che presto saranno realt� nel nostro Paese, venissero applicate alla sua persona. Caro Signor Mike, i grandi spostamenti di popoli sono stati sempre spinti dalla fame e dalla disperazione, alle quali si � unita, da sempre, la delinquenza. Come si sentirebbe lei, costretto a lasciare il suo paese, e deciso a lavorare ed a cercare fortuna altrove, nel sentirsi accomunato a quanti, stranieri come lei, sono disposti a delinquere? E se le venisse negato il diritto ad aspirare a qualcosa di meglio per lei e per la sua famiglia?

wilson ha detto...

Sig. Buongiorno si è mica offeso?

Donna Cannone ha detto...

Salve a tutti, purtroppo gli impegnimi han tenuta fuori dal dibattito, ma vedo che anche il signor Mike ha dato forfait....
mannaggia.
Vado a trovarlo sul blog...