mercoledì 27 agosto 2008

'a Gianfrà: la zavorra!

ROMA - Muta e bombole, come spesso gli capita in vacanza. Ma stavolta in una zona vietata. Il presidente della Camera Gianfranco Fini si è immerso in un'area a protezione integrale del parco nazionale dell'arcipelago toscano, un tratto di litorale dove è vietata qualsiasi attività. GUARDA LE IMMAGINI La denuncia arriva da Legambiente, che ha fotografato la terza carica dello Stato, accompagnato da una imbarcazione dei vigili del fuoco, mentre si prepara all'immersione davanti alla Costa dei Grottoni, nell'isola di Giannutri, definita dal decreto istitutivo dell'area protetta 'zona 1', interdetta cioè a qualsiasi attività che non sia di carattere scientifico.
(La Repubblica)

10 commenti:

silvano ha detto...

Mar Nero.

Pellescura ha detto...

subdolo

poldino ha detto...

Lo so, in effetti il titolo non è un granchè; avevo pensato anche a:
- Se questo è un tonno,
- nero di seppia
- politico emergente.

Ma poi mi sono imbattuto nella foto e ho capito che è anche a lui (quello con la catena) che dobbiamo rivolgerci.
Chissà magari si potrebbe scrivere un articoletto e lanciare un piccolo concorso ai naviganti per il titolo migliore da votare poi
nel sondaggio.

duhangst ha detto...

Il buon Gianfri tutto d'un pezzo a rischiato di affogare in un bicchiere d'acqua ;-)

silvano ha detto...

L'idea del concorso, magari a premi, è fantastica.

Primo premio: gita domenicale a Predappio con la sora lella (un surrogato, visto che la sora lella è morta, si può sempre trovare) sulla vecchia 128 della stessa. Il programma potrebbe prevedere: pranzo al sacco ai giardini comunali, passeggiata pomeridiana fino al locale cimitero, preghiera con la locale falange e momento di raccoglimento e tributo alla memoria del Duce.
Visita alla casa natale di Benito con annesso acquisto di bottiglieta 37.5 cl di lambrusco nero DuxDoc. Recupero della sora lella, lasciata temporaneamente parcheggiata sulle panchine dei pubblici giardini (iè se gonfiano le gambe, porella), e subitanea ripartenza con la 128 per evitare il traffico di rientro. Sosta panino con porchetta, e per le 17.30 - 18.00 casa.

Che ne dite? Si può fare?

wilson ha detto...

Okkio che arriva il Sior Mike...

Fabioletterario ha detto...

E se invece arriva Pupo?? :-)

Crocco1830 ha detto...

Avrei voluto essere stato l'addetto alla ricarica della sua bombola ...

articolo21 ha detto...

Ma tanto alla gente non gliene frega una beneamata mazza. E manco a me, dopo tutto. Pagherà una multa. Ci sono cose peggiori. Anche se la figura di cacchina l'ha fatta.

Marina ha detto...

Per articolo21:

Sicuramente trovera' il modo di non pagarla...ma la pagheremo noi con gli aumenti del prossimo autunno..... Se lo facevo io sicuramente una notte in gattabuia non me la toglieva nessuno.