lunedì 4 agosto 2008

masculi

Fu punito perchè aveva modi effeminati e si dilettava a comporre "versi sdolcinati"; stuprato nel carcere Piazza Lanza di Catania da otto detenuti in carcere anche loro per mafia. "In infermeria gli diedero nove punti di sutura all'ano" (La Repubblica, 04.08.2008) Felice chi è diverso Essendo egli diverso Ma guai a chi è diverso Essendo egli comune (S. Penna)

6 commenti:

Ishtar ha detto...

Trovo molto triste oltre che stupido chi teme la diversità, in fondo tutti lo siamo, persino all'interno di una stessa famiglia...per non parlare dello sdegno di chi si arroga il diritto di punire chi è catalogabile tra i diversi meno importanti e per questo più bersagliabili...quando si accetterà che difendendo e rispettando le diversità rispetteremo anche il nostro diritto di essere semplicemente noi stessi e che quello che non vogliamo venga fatto a noi non deve essere fatto agli altri?
Ciao

nelsoncocker ha detto...

Ce la faremo, ce la faremo...

Saamaya ha detto...

Ho letto anch'io, oggi, l'articolo su Repubblica e son rimasta inorridita anche dal fatto che questo abuso non ha avuto conseguenza alcuna, essendo stato trattato come una "regolazione" interna ai carcerati di mafia. Sconvolgente anche le storie sulla "moralità" degli uomini d'onore: sai che ONORE, poi!

Ma poi mi sono anche chiesta: ma se è proprio vero che sono così fortemente omofobici, perchè mai avrebbero avuto rapporti carnali con un giovane dello stesso sesso? Mi conferma che dietro la rincorsa alla moralizzazione sessuale, vi siano parecchie istinti irrisolti verso la stessa omosessualità. Ecco.

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Ho scritto anch'io oggi di questa cosa. La cosa sconcertante, è che non è stato preso alcun provvedimento.

wilson ha detto...

bidda matri santissima

alianorah ha detto...

Brividi di raccapriccio.