domenica 17 agosto 2008

Passata la festa gabbato lo santo

Traghettati più o meno indenni oltre l'ennesimo ferragosto, sollazzati, rosolati, cotti o innamorati, vi siete goduti le vacanze? vi siete pasciuti di cozze e ricci di mare? Bene, allora è giunto il momento di tornare nel mondo reale e fare qualcosa anche per chi le vacanze non sa che significano pur vivendo in posti di sogno. Ecco un estratto di "Dalle favelas alle Dolomiti". E' banale formulare i buoni propositi a Capodanno... Pensateci adesso.... Il “Projeto A - Casa de aprendizes da auto-estima” nasce dalla visione di Aurinelia e alcune ragazze trentine di Tremembè Onlus, associazione di solidarietà internazionale e turismo responsabile nel Cearà, (nord-est del Brasile). E' un doposcuola per bambini e bambine del Conjunto Palmeiras, quartiere favelado di Fortaleza, (capitale del Cearà) per sostenerne l’alfabetizzazione e l’apprendimento, nella convinzione che la consapevolezza di sé e del proprio ruolo nella società possono generare il cambiamento. Avviato nel 2007, oggi il Projeto A ospita 40 bambini e bambine di 6 e 7 anni, che apprendono anche l’autostima, intesa come possesso degli strumenti per diventare cittadini attivi. Attività ludiche e culturali si abbinano all’insegnamento di comportamenti igienici e alimentari sani, diritti e doveri, coinvolgendo le famiglie.

I bambini negli stati poveri del Brasile sono troppi. A scuola non c’è spazio per tutti. E mentre nel Sud ricco, industrializzato e tecnologicamente avanzato anche il sistema formativo funziona, nel nord è incancrenito. (....) il governo ha interesse a mantere nell’ignoranza i milioni di elettori analfabeti del nord, ignari di diritti e doveri, che si lasciano incantare da regalie e promesse elettorali. Un popolo analfabeta lo governi come vuoi”.

Chi desidera contribuire al Projeto A con una sorta di adozione a distanza con 50€ all’anno copre i costi per un bambino/a.
Ecco come fare: I contributi, detraibili fiscalmente, vanno versati tramite bonifico bancario a:Associazione Tremembé OnlusCassa Rurale di Trento 08304 01808Cod. IBAN: IT63 K083 0401 8080 0008781416causale: Projeto A Gli sviluppi dell’attività saranno comunicati e documentati tramite mail o posta.
Contatti Lara Lupato: cell. 340 7739382
Laura Adami: cell. 349 8900966 e-mail: projetoa@tremembe.it

5 commenti:

il Russo ha detto...

Brava donna cannone, un modo intelligente e per tutte le tasche di fare del bene!

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

L'iniziativa è davvero ottima.

Anna ha detto...

Provvedo all'istante, sperando che i soldi vadano davvero a loro.

Donna Cannone ha detto...

Colgo l'occasione del commento di Anna per sottolineare che l'iniziativa è seria, i soldi servono davvero a sostenere la scolarizzazione dei bambini nel progetto.
Non fossi certa della validità dell'iniziativa, non l'avrei pubblicata.
Il progetto è seguito anche dalla mia migliore amica e anche io ho aderito sostenendolo.

Ciao a tutti e grazie a Anna per l'entusiasmo e l'adesione!!

Donna Cannone ha detto...

Mi chiedo come mai non se lo fili più nessuno, questo progetto?

Lo ripropongo in futuro, eh!
Non demordo