sabato 30 agosto 2008

ariecchime

Chi vince lo scudetto che inizia oggi? E, soprattutto, interessa a qualcuno? A quanto pare sì, se con la stessa percentuale dell’inflazione cresce – del 5%, pare – anche il numero dei tifosi. Il parallelo è nostro e si sa che in statistica a trovare una correlazione spessi ci si inganna. Allora diciamo che è una bugia. Ma una bugia detta forse da chi vuole convincerci a pensare ai calci d’angolo piuttosto che alla pasta. Il piatto offre poco anche in serie A, una volta il più bel campionato del mondo ora forse il terzo in Europa. Come da tre anni a questa parte l’Inter parte con i favori del pronostico, visti gli acquisti la Juve di favori avrà quegli arbitrali, la Roma seguirà il declino di Totti tallonata dalla rampante Fiorentina. Tutto già scritto. Le vere incognite sono semmai come vincerà l’Inter e come perderà il Milan. Mentre il suo governo risarcisce i danni dell’impero coloniale e reintroduce il grembiule, Berlusconi ha fatto razzia di giocatori di quando era giovane: figurine ingiallite. Che ci proporrà come affari alla maniera dei debiti dell’Alitalia. Giuseppe Rossi, talento italiano di 21 anni, gioca nel Villareal, in Spagna.

4 commenti:

Saamaya ha detto...

Hey, ragazzi, siete stati nominati per il Blog Day 2008.

Non vincete nulla, ma ho il dovere di informarvi ugualmente

:-)

duhangst ha detto...

Quindi da oggi i telegiornali parleranno di 4-4-2 4-3-2-1 e tutti sti numeri insignificanti

articolo21 ha detto...

No, declino di Totti lo dici agli amici tuoi. Grazie ahaha

maurob ha detto...

Sono contento che un giovane italiano giochi all'estero così invece di essere sempre un esborso sarà anche una fonte di guadagno da esportazione per l'italia