mercoledì 21 maggio 2008

superficiale rosso





Ma chi è, cos’ha mai combinato Marco Castaldi, in arte Morgan, oltre a sposare la figlia di Dario Argento? Va bene vivere di luce riflessa, ma a campare su un gioco di specchi ci si scotta!
In una recente intervista dice di essere uscito distrutto dal matrimonio con Asia Argento, una che, per la verità, se si chiamasse Ciociaria Latta sarebbe già troppo. Ora fa il giudice nell’ennesimo programma dove si litiga sul nulla, il solito format che punta sulle ascelle di Simona Ventura. Precocemente brizzolato, mostra l’aria vissuta di chi è passato giusto in tempo dalle anfetamine ai ravioli. Chi da grande voleva fare il poeta maledetto e ormai è ciò che sospirava la mamma: benedetto ragazzo!
Tre anni fa ebbi l’onore di farne la conoscenza sul palco di un teatro per bambini presso Varese. Durante i nostri convenevoli i genitori presero a inveire all’indirizzo di un guitto che aveva appena commesso l’errore di sopravvalutarli. Ricordo l’attore, nudo, interrompere lo spettacolo per chiedere ai genitori inferociti se non fossero piuttosto loro a mostrare ogni giorni ai loro figli in tv cose ben peggiori.
Quando Morgan prese la parola fu per commentare che a suo figlio di certo non mostrava i film del nonno.
Ora lo ritrovo in TV: il coraggio paga.
Alla Rai deve aver mandato il suo curriculum da pirata. Ma già spiccava, dinanzi a quell’artista semisconosciuto che rispondeva a petto in fuori del suo genio, vederlo tirare in ballo e così implicitamente ammettere la sua vera unica professione: genero di Dario Argento.
Ora che da quell’occupazione la datrice di lavoro lo ha licenziato, gli consigliamo di rileggere dei versi di una quindicina di anni fa. Sono di un cantautore che seguivamo pieni di curiosità. Guarda caso, si chiamava come lui.



Bisogna sempre tentare di farsi accettare?
Bisogna sempre scrivere solo testi d'amore?
E' necessario ogni volta mentire al nostro cuore?
non sarebbe meglio liberarsi e confessare?

6 commenti:

musa capricciosa ha detto...

Ma in tutto questo, mica hai spiegato se il suo pizzetto è vero o falso!

Fabioletterario ha detto...

Però, tutto sommato, in quella trasmissione è l'unico che mi piace...

marcouk76 ha detto...

Mmm... io preferisco Mara Maionchi di gran lunga, pero` Morgan e` sopportabile.

Ganglio ha detto...

Morgan è un simpatico antipatico. Quindi, mi piace. Sono attratto da chi si dimena, da chi mostra vitalità, da chi si arrabbia, s'infuria, calpesta e mai affligge l'ombra di se stesso.

Blog interessante. Ciao.

Tiziana ha detto...

Anche a me piace Morgan....
"ecchissene" dici tu... ;O)

Stranistranieri ha detto...

Devo omolgarmi anch'io: Morgan mi piace anche come genero di Dario Argento. Fosse stato un musicista qualsiasi forse non sarebbe entrato in trasmissione, ma visto che poi queste trasmissioni le guardiamo, meglio lui di... non so.