sabato 31 maggio 2008

che siate comunisti o no, resistete


Una delle ultime tribù indigene del Sudamerica, ancora isolata dal mondo esterno, è stata fotografata in una remota zona della selva amazzonica, al confine tra Brasile e Perù. Le immagini scattate dall'aereo che sorvolava la zona mostrano un gruppo di una quindicina di persone, i volti dipinti con pigmenti rossi e armate di arco, che guardano con terrore verso l'alto. In questa foto si vedono chiaramente i guerrieri che tentano di colpire il velivolo con le frecce. Nelle immagini anche quattro capanne di paglia di medie dimensioni, piuttosto vicine una all'altra, in una piccolissima radura circondata da piante enormi. Il governo brasiliano ha detto di aver inviato la missione di ricognizione per verificare l'esistenza della tribù e per proteggere il loro territorio.
(Corriere della sera, 31.05.2008)

14 commenti:

Daniele ha detto...

Vista così sembrerebbe tanto l'immagine di un videogioco...

digito ergo sum ha detto...

quindi il mondo si sta preparando ad un altro eccidio. sticazzi.

silvano ha detto...

Resistete, resistete, resistete.
Ho visto anch'io il servizio al telegiornale, sui giornali, ovunque. Ho avuto tanto l'impressione di uno stupro. Lo stupro dell'infanzia dell'umanità. La perdita dell'innocenza. La prossima morte di un gruppo di innocenti. La trasmetteranno in mondovisione.

Marina ha detto...

Speriamo piuttosto che se mandano una missione non li sterminino col raffreddore..non potrebbero piuttosto controllare la zona senza prendere contatti diretti con loro. Mi auguro sappiano usare bene le frecce!

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Il mio blog è a fianco, anche se purtroppo solo a livello morale, di quegli indigini. Contro ogni forma di violenza e prevaricazione!

Vincenzo ha detto...

Mi sento come loro, come quei sopravvissuti indigeni sudamericani. Il governo brasiliano farà la voce grossa perchè loro non sapranno difendersi né far valere i loro diritti. Ma loro sono vivi e sono tra noi...a morte il boia!

l'incarcerato ha detto...

Mi commuove constatare che nel 2008 ci siano ancora delle tribù non inquinate dal nostro modello di vita. Mi fa un certo effetto vedere donne che puntano l'arco contro l'aereo. L'età dell'innocenza che si scontra con l'età adulta, quella piena di malizie e quindi cattiverie, è rappresentata da questa immagine . E non è una metafora.

Spero che veramente l'autorità brasiliana vuole proteggere il loro territorio. Ma non mantenere promesse è una peculiarità dell'età adulta.

duhangst ha detto...

Lasciateli in pace, non sanno ancora che cosa sia la perversione della razza umana.. Lasciateli in pace.

►novat◄ ha detto...

al posto di bertinotti chiamerei uno di loro, almeno potremo dire di aver un leader "rosso" veramente

tommi ha detto...

l'imperativo è resistere.

fabio r. ha detto...

ma un po' di cazzinostri, noi occidentali, non potremmo farceli ogni tanto??
è dal tempo di Cortez che andiamo sterminicchiando qua e là popolazioni amerinde...

mah..!

pabi71 ha detto...

poverini,non sanno cosa li aspetta...

Pellescura ha detto...

Tutto possono immaginare tranne il fatto che magari finiranno in qualche talk show televisivo.

Alianorah ha detto...

Ed Emilio Fede ha commentato: speriamo che non abbiano pronto il pentolone per cuocere gli esploratori.