mercoledì 14 maggio 2008

Non ci fermeranno!


La Cassazione ha deciso che appartarsi in auto e fare l'amore - o forse anche sbaciucchiarsi, palpeggiarsi, toccarsi, pomiciare - è un reato abbastanza grave e può essere punito con un certo numero di anni di carcere (fino a tre). Perché? Qual'è il reato? E' il famoso reato - che tutti noi pensavamo scomparso dai codici, o almeno cancellato dal buonsenso - di «offesa al pudore
(Liberazione, 14.05.2008)

7 commenti:

WiWo ha detto...

ma che mondo pizzoso... ma basta... sono insofferente...

►novat◄ ha detto...

ma quindi al bagaglino sono tutti sotto denuncia?!

veru ha detto...

Eh già, giusto.
Il senso del pudore si crea vietando certe cose mica cedendo al lusso di tette e culi al vento in tv.

Donna Cannone ha detto...

Su che pianeta, Poldino? A quale fermata metropolitana?

la foto è bellissima! Vorrei essere io, con le orecchie al vento e gli occhialoni.

Un'altra testimonianza di come andiamo indietro tutta.
Anche per questo, ribalto la proposta: lanciamo il movimento di S'Anfrattamo, tutti nei parchi, nelle auto, sui metrò, a baciarsi, toccarsi e fare l'amore?!

Anna ha detto...

Ossignore, roba da pazzi!
Aderisco al movimento. Spero di non essere troppo vecchia

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Ogni tanto le Sezioni della Cassazione se ne escono con delle castronerie galattiche purtroppo.

TEODOLINDA ha detto...

ormai l'Italia sta andando alla deriva. io non vedo molte speranze di resurrezione...