venerdì 25 aprile 2008

"oggi lavoro" (S.Berlusconi)


E la chiamano liberazione
Questa giornata senza morti
Questo profumo di limoni
Dalle finestre aperte

(A. Venditti)

4 commenti:

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Bellissime parole queste di Venitti.

sa

articolo21 ha detto...

Anche io lavoro. Per una volta sono come LUI ahaha

faber ha detto...

25 APRILE: PER UNA MEMORIA ACCETTATA E RISPETTATA

Urge ritrovare la memoria, che non potrà essere condivisa,
ma almeno accettata e rispettata reciprocamente.
Serve favorirla ricordando con rispetto tutti i caduti della guerra civile.
Con un’iniziativa che rischia di incontrare l’ostilità di entrambe le parti in causa:
attraverso le testimonianze scritte dalle due parti in lotta,
rendendo così onore a chi ha lottato ed è caduto in nome delle proprie idee.

NEL BLOG http://faber2008.blogspot.com

fabio r. ha detto...

e poi lavora con ciarrapico!!! che culo eh?