lunedì 21 aprile 2008

auguri


Oggi ricorre per tradizione il natale di Roma. Facciamo gli auguri di buon compleanno alla città dei sette colli che a breve sceglierà il proprio sindaco tra Francesco Rutelli e l’on. Gianni Alemmano, (nella foto è senza coltello) meno noto sebbene con un prestigioso passato come ministro dell’agricoltura. Cogliamo l’occasione per tracciarne una breve biografia tratta da Wikipedia.


“È stato arrestato diverse volte: nel novembre 1981 per aver partecipato insieme ad altri quattro componenti del Fronte della Gioventù all’aggressione di uno studente di 23 anni. (Ansa, 20/11/1981)
Nel 1982 viene fermato per aver lanciato una molotov contro l’ambasciata dell’Unione Sovietica a Roma, scontando poi 8 mesi di carcere a Rebibbia. (Ansa, 15/05/1988)
Il 29 maggio 1989 viene arrestato a Nettuno per resistenza aggravata a pubblico ufficiale, manifestazione non autorizzata, tentato blocco di corteo ufficiale, lesione ai danni di due poliziotti, in occasione della visita del Presidente degli Stati Uniti d'America, George H. W. Bush, al cimitero di guerra americano. Verrà poi prosciolto (Ansa 29 e 30/05/1989)
Il 13 giugno 1991 Umberto Bossi partecipa a una manifestazione della Lega Sud Sicilia a Catania e viene aspramente contestato dal Fronte della Gioventù guidato proprio da Alemanno (ANSA 13.6.1991)
Alemanno ha titolato i suoi manifesti elettorali "Roma Cambia", e ha sottoscritto insieme ad Alfredo Antoniozzi (candidato per la provincia di Roma) e agli altri leader del Popolo della Libertà un patto con Roma basato su 16 punti da realizzare in caso di elezione [1]. Ha affermato di tenere in particolare alla sicurezza delle persone”

12 commenti:

michele ha detto...

ripeto, come per Berlusconi:

L'HANNO VOLUTO LORO !

musa capricciosa ha detto...

...e sì che ha un bel faccino pulito!

tommi ha detto...

selo tengano se dovesse essere eletto. basta che poi non si lamenti quando a tirargli una molotov sarà qualcun altro...

stellastale ha detto...

incrocio le dita per il voto di domenica... ma non sono tanto speranzosa....

Donna Cannone ha detto...

Quanta carne al fuoco, Poldino. Vuoi proprio stroncare i miei tentativi di resistenza, eh?
Alemanno, mai sopportato: pare abbia le ghiande in culo, per come parla. Scusate la finezza.

A parte questo, mi spiace, ma non potendo dare alcuna credibilità nè - ovviamente - fiducia, a nessun esponente politico, essendo sempre più convinta che tutto è abilmente manovrato dietro le quinte, "destra" in combutta con "sinistra", fuori e dentro le istituzioni nazionali, davanti e dietro le agenzie stampa, non mi rimane cheun allegro vudù per questa bella gente e impiegare il mio tempo in modo più ameno.

Gianluca ha detto...

La vedo male..eroa Roma sabato e c'era un'aria..

il Russo ha detto...

Ma si, e anche a Roma sò tutti uguali, un baciapile sfatto e un fascista impunito: ma che deve succedere di peggio a questo disastrato paese ed alla sua gente di sinistra perchè ricominci ad essere faziosamente e felicemente partigiana almeno due giorni dopo l'aggressione squadrista al circolo Mieli?

Crocco1830 ha detto...

Con la campagna di paura che è stata portata avanti per mesi dall'ex sindaco Veltroni, la vedo difficile per Rutelli, che poi non è proprio un pezzo da 90.

WiWo ha detto...

*fiufiuuut* che curriculum... come mai non l'hanno ancora fatto presidente della repubblica?!

basta ha detto...

forse l'avversario giusto allora sarebbe d'alema, che tirava le molotov 15 anni prima

Anonimo ha detto...

Si Berlusconi l'abbiamo voluto e grazie alla Madonna ce l'abbiamo.
Voi invece vi siete meritati due anni di Prodi.
Auguri,per fortuna vincera' Alemanno.

una romana

Donna Cannone ha detto...

Capperi, peccato che la romana non ha un sitoper andare a leggere altre sue illuminanti opinioni.

Torna a trovarci!