lunedì 7 aprile 2008

Magari

Diversamente dall’Economist, questo blog non farà un endorsement. Non si schiererà cioè per nessuno dei candidati in lizza nella prossima elezione per amministratore di condominio.
Uno promette che ci manderà in guerra in IRAQ per una vecchia questione di briciole atomiche sul davanzale, l’altro che anche i gay potranno fare le puzzette in ascensore.

Ve li ricordiamo insieme al prossimo presidente del consiglio, una mix, una figura di garanzia cui entrambi ispirano il loro credo politico:



9 commenti:

tommi ha detto...

nessuno obbliga di fare endorsement, ma già il fatto di dire di non farlo ne è una forma.
tommi - www.bloginternazionale.com

mas ha detto...

io voterò per FONZIE...

poldino ha detto...

per Tommi:
ci siamo capiti.

suburbia ha detto...

C'e qualcuno in questi manifesti che e' palesamente piu' giovane di com'e' realmente.... :-)
hai/avete un blog molto bello, grazie del passaggio, ciao

Ed Kemper ha detto...

Verissimo, Henry Winkler è molto più vecchio!

Poldino ha detto...

Come dire....era anche un po' più figo ;-p

Per una sera a cena, senz'altro sceglierei Fonzie.
Ma lui non mi ha scritto :-(


@Suburbia: grazie della visita e del commento. Torneremo a trovarti

Subcomandante1928 ha detto...

Veltroni è andato lentamente deteriorando quel poco di coraggioso e di "radicale" che aveva prima. Veramente poco per la verità.

Del resto ancora rifiuto la logica dell'uno vale l'altro. Il punto è che anche se votassi PD le cose non cambierebbero, e questo grazie a 6 anni di immobilismo di governi di centro-sinistra più sinistra.

La Donna Cannone ha detto...

Per chiarezza: il commento da POLDINO è della DONNA CANNONE, scusa Poldino e scusate tutti!

oldino ha detto...

in effetti avrei preferito Fonzie ma anche Richy, ma anche Ralf, ma soprattutto avrei fatto cucinare Arnold.